sua altezza la contessa

Modica, la famosa città della Contea, si divide in quartieri che orograficamente sono ben distinguibili.
Il più noto – Modica Bassa – è quello nato ai lati dei torrenti che la percorrono e sui relativi costoni.
Storicamente il primo insediamento nasce nella parte Alta che oggi giace in uno stato di abbandono e di emarginazione soprattutto per quanto riguarda le attività economiche della città.

Oggi la città alta è allo stesso tempo l’anima popolare e nobile della città. Percorrendo le sue vie e i suoi numerosi vicoli si scorge ancora vita che pulsa ma soprattutto un senso di privazione di questo quartiere dalla propria essenza, quella culturale.
Modica Alta ha due dimensioni: quella umana e quella architettonica. Per percepire le chicche lo sguardo spesso si deve arrampicare sui muri fino a raggiungere improbabili e nascoste decorazioni barocche non segnalate accessibili solo all’elite di romantici malinconici studiosi… come un gioiello di famiglia inutilmente e inconsciamente chiuso in un ignoto baule in soffitta che conosce solo quel pazzo zio che nessuno ascolta. Non si potrà d’altronde evitare di incrociare presenza umana per i vicoli, ora mesta e sommessa di un anziano piegato dalle fatiche del lavoro della campagna o della bottega artigianale, ora invece colorata dagli schiamazzi dei bambini.

Modica Alta muore nella misura in cui “sua bassezza” la cieca, Modica Sorda, cresce.
Senza il contributo della mafia del mattone Modica Alta sarebbe ancora oggi il centro residenziale della città e con molta probabilità avrebbe mantenuto vivo e intatto il patrimonio storico-architettonico che i nuovi quartieri non potranno mai avere.

Tuttavia qualcosa si muove, sono diversi i segnali che aprono uno spiraglio per questa splendida parte della città, sconosciuta ai turisti e alle loro guide: l’ex chiesa di San Nicolò ed Erasmo è ora sede dell’Accademia Teatrale Clarence, il basso costo degli affitti riporta qualcuno da queste parti, l’associazione Borgo Degli Artisti nasce per riqualificarla urbanisticamente… i primi volantini turistici iniziano a segnalare più di una meta a Modica Alta.

Sua Altezza la Contessa è una mostra di 20 pannelli 33x48cm stampati su carta povera e applicati su cartone. Il lavoro espone permanentemente presso Pizza Smile, una nota pizzeria di Modica Alta. Il risultato è sicuramente da vedere di persona.

vistipensati | photoblog

Odia Ade
Dove sono i miei occhi?
tragedia annunciata
Incomprensibile
il tempo di vita